Quadrato lucido con prima asserzione di Wittgenstein, coppia di frutti e persone occasionali

2019

Bronzo lucidato a specchio, 2 frutti;
cm 200x5x200

Una lastra di bronzo giallo lucidato a specchio di larga 200 cm profonda 200 e spessa 5 ha inciso sulla sua diagonale la prima delle sette asserzioni al centro del Tractatus Logico-Philosophicus di  Ludwig Wittgenstein: THE WORLD IS EVERYTHING THAT IS THE CASE.
Sulla placca di bronzo è poggiata una coppia di frutti, mute presenze che con il tempo devono essere sostituite, essendo la superfice lucidata a specchio chi si avvicina all’opera ne entra a fare parte specchiandosi, la scultura è un collage di rapporti legati da tempi diversi, quello eterno del bronzo e della scrittura incisa, quello immobile ma a scadenza della lastra con le pere e quello transitorio con chi si riflette dentro passandoci.